Il GAL Prealpi e Dolomiti

I Gruppi di Azione Locale (GAL) sono dei partenariati pubblico-privati che riuniscono in sé i potenziali attori dello sviluppo territoriale locale, nella definizione di politiche concertate secondo l’approccio denominato LEADER.

Leader (acronimo di “Liaison entre Actions de Développement de l’Economie Rurale” – Collegamento tra azioni di sviluppo dell’economia rurale) è un approccio allo sviluppo dei territori rurali promosso e sostenuto dall’Unione Europea.
Leader promuove in particolare una forma di sviluppo integrato, endogeno e sostenibile delle aree rurali, facendo leva sulle risorse locali e dando espressione alle necessità specifiche dei territori attraverso la metodologia “bottom-up”.
Nell’attuale periodo di programmazione dei fondi UE (2014-2020), Leader rappresenta una Misura specifica del Programma di Sviluppo Rurale (PSR): misura 19 “Sostegno allo sviluppo locale – Leader”.
In passato, Leader era invece un’Iniziativa Comunitaria della Commissione Europea: nata nel periodo di programmazione 1988-1993 con il nome “Leader I”, è stata sviluppata nei periodi successivi come “Leader II” (1994-1999), “Leader +” (2000-2006), solo più recentemente, nel periodo 2007-2013, Leader ha rappresentato un asse del PSR, l’asse 4 denominato per l’appunto “Attuazione dell’approccio Leader”, Slide Storia Gal Prealpi.

Il GAL Prealpi e Dolomiti è un’Associazione riconosciuta con personalità giuridica, costituitasi inizialmente in vista della partecipazione al programma di iniziativa europea Leader II nel 1997.

Il GAL incoraggia e sostiene i rappresentanti degli interessi socio-economici locali sia pubblici che privati a riflettere sulle potenzialità del territorio in una prospettiva di sostenibilità, attraverso l’elaborazione e l’attuazione di strategie di sviluppo locale di tipo partecipativo che comprendono elementi innovativi per il contesto locale e attività di creazione di reti. Il lavoro dei GAL si concretizza attraverso la definizione di una propria Strategia di Sviluppo Locale (SSL) che si realizza attraverso il Programma di Sviluppo Locale (PSL).

Il GAL persegue lo scopo statutario di concorrere alla promozione dello sviluppo rurale, sulla base delle necessità espresse dai soggetti economici, sociali e culturali operanti nel territorio, promuovendo lo sviluppo sostenibile e durevole nelle zone rurali.